Informativa

Per migliorare il nostro servizio, la tua esperienza di navigazione e la fruizione pubblicitaria questo sito web utilizza i cookie (proprietari e di terze parti). Per maggiori informazioni (ad esempio su come disabilitarli) leggi la nostra Cookies Policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.

OK X
Globalist:
stop


TERRITORIO

Inchiesta Fluorsid, Puddu: 'pronti a costituirci parte civile'

Puddu: "la Regione ad oggi responsabile di situazioni paradossali"

Redazione
mercoledì 17 maggio 2017 16:02

Se le indagini - dichiara il Sindaco di Assemini Mario Puddu - dovessero confermare anche la metà di ciò che le carte e i media raccontano, è evidente che il Comune si costituirà parte civile. Si tratterebbe - riferisce il sindaco grillini nel comunicato - di un atto morale ancora prima che necessario, poiché ribadiamo con forza che la TUTELA DELLA SALUTE degli asseminesi viene prima di tutto. Dopo gli avvenimenti di ieri ho ricevuto numerose telefonate di messaggi dei miei concittadini, chiedendomi che aria stiamo respirando e che acqua stiamo bevendo. Come dargli torto? Non possiamo nasconderci. La preoccupazione è tanta, ma non posso scordare come la Regione ad oggi sia responsabile di situazioni paradossali: si stupisce dell'inchiesta Fluorsid ma dimentica l'invito fatto alla nostra Amministrazione di ripartire con l'attività lavorativa proprio nell'ex Laveria Silius, a pochi metri dal centro abitato. Il nostro è sempre stato un "no" secco, seguito da un ulteriore sollecito ad effettuare le bonifiche. La salute conclude Puddu - non si baratta con nulla.