Informativa

Per migliorare il nostro servizio, la tua esperienza di navigazione e la fruizione pubblicitaria questo sito web utilizza i cookie (proprietari e di terze parti). Per maggiori informazioni (ad esempio su come disabilitarli) leggi la nostra Cookies Policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.

OK X
Globalist:
stop


TERRITORIO

Coppa del mondo 2017 - Ido Synchro Dance World Cup

24 coppe per la scuola di ballo asseminese 'Alessandra Celestial Dance'

Redazione
mercoledì 5 aprile 2017 19:56

di Veronica Matta

Si chiamano Maura Mameli e Martina Miliddi le ballerine che nella categoria "Over 16" hanno vinto la coppa mondiale di "Synchro duo Adults", aggiudicandosi il primo posto ai mondiali di Catania con la scuola asseminese di ballo "Alessandra Celestial dance" di Alessandra Secci.

Unica squadra a rappresentare la Sardegna al PalaCatania il 1 Aprile scorso, la scuola "Alessandra Celestial Dance", apriva 16 anni fa in via Portotorres ad Assemini. Oggi conta un'ottantina di iscritti tra bambini (dai 3 anni in su) e adulti (fino ai 20 anni). Maura e Martina, studentesse, iniziano a ballare all'età di cinque anni ed oggi portano a casa un grande risultato per Assemini e per la Sardegna. Ma non sono le sole. Il 1° posto per la propria categoria "Under 15" se lo aggiudicano le asseminesi Elisa Porcu, Gaia Sedda con il "Synchro Duo Juniors" (12 anni). Il 2° posto "Synchro Gruppo Adults" se lo aggiudica la squadra composta dalle asseminesi: Alice Carboni, Martina Miliddi, Maura Mameli, Sabrina Seu, Eleonora Garau, Eleonora Palmas. In occasione del 18° Festivale Sicilia Open, la scuola asseminese porta a casa ben 24 coppe tra il 1° e il 2° posto. Le ragazze hanno ottenuto gradualmente, negli ultimi anni, ottimi risultati; a livello europeo erano 7, ai mondiali 12. Una soddisfazione per tutta la comunità e l'isola.

La scuola di Alessandra Secci e' per ben due anni seconda nella ranking regionale delle danze coreografiche, artistiche e i risultati positivi li sta ottenendo anche a livello europeo e mondiale come gli europei in Francia, i mondiali a Torino e San Pietroburgo e la coppa mondiale a Olbia e Catania.