Informativa

Per migliorare il nostro servizio, la tua esperienza di navigazione e la fruizione pubblicitaria questo sito web utilizza i cookie (proprietari e di terze parti). Per maggiori informazioni (ad esempio su come disabilitarli) leggi la nostra Cookies Policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.

OK X
Globalist:
stop
 
Connetti
Utente:

Password:



TERRITORIO

Chef per una notte stellare alla Villa del Mas

La sfida tra Marcello Putzu e Fabrizio Cara con la dieta sardo-mediterranea

Redazione
lunedì 20 febbraio 2017 21:35

di Veronica Matta

Tutto pronto per la sfida di sabato 25 Febbraio per un'altra appassionante serata con Chef per una notte - itinerante.

La gara, vero e proprio viaggio culinario alla scoperta delle materie prime, atterra ad Elmas con tutta l'allegra compagnia accompagnata dalla solita passione per l'enogastronomia sarda. Pochi ma importanti i pilastri di questa edizione di chef per una notte: passione per i prodotti, consumo etico e rispetto del territorio. Il ristorante Villa del Mas, via Cagliari n.26 ad Elmas, apre le porte all'associazione Sa Mata e ai produttori del GASsemini, che doneranno per la serata i prodotti locali di stagione, vero tratto identitario e distintivo dell'iniziativa.

I due nuovi concorrenti - Fabrizio Cara e Marcello Putzu - sono i cuochi che ogni giorno deliziano gli ospiti del Frontemare nel lungomare Poetto, sabato sera si sfideranno in cucina realizzando delle ricette di stagione con i prodotti del GAS-SEMINI a km 0. Nella prova i due cuochi accosteranno gli ingredienti nel piatto in modo originale.

Menù

Entrè: tartare di rapa rossa su crema di topinambur e cicoria. Vellutata di cavolo rosso cappuccio, puntarelle e petali di ravanello, con gocce di carote

Piatti in concorso

- Carne bovina con arancia e scalogno candito, asparagi e chenelle di fegato di bue di Marcello Putzu

- "Il pranzo della domenica" di Fabrizio Cara. Malloreddus e raviolo si incontrano, divisi ma uniti da un qualcosa che li accomuna: la tradizione. Ed è per questo che passione e innovazione richiamano sapori e profumi di questo meraviglioso piatto racchiudendolo in un unica parola,il calore, come quello che c'è in famiglia in un meraviglioso pranzo della domenica. Pasta di malloreddus, ricotta, emulsione di spinaci, colatura di pomodoro arrosto, spuma di pecorino allo zafferano, profumo di limone

Dolce: pensando alla pardula, rivisitazione del dolce sardo tradizionale.

Un calice di vino/acqua

Prenotate il vostro tavolo, o unitevi al SOCIAL TABLE. Riserveremo una lunga tavolata da condividere in compagnia di altri individui, che hanno voglia di ampliare le proprie conoscenze e divertirsi insieme, durante la gara culinaria. Per prenotare, telefonare al numero 3351509445 Vllla del Mas - Elmas (Simona)

QUOTA DI PARTECIPAZIONE: 15 EURO

Marcello Putzu, fin da bambino si innamora dei fornelli, dopo le numerose frequentazioni in diverse trattorie, e nella cucina del nonno, in quella piccola cucina trascorreva ore intere ad osservare tutti i gesti volti a realizzare i piatti tipici della tradizione sarda. Ed è proprio in quei momenti che dice a se stesso "quando sarò grande vorrò cucinare e fare di questa passione un mestiere.". Dopo una esperienza di circa 5 anni a Bruxelles dove svolge il ruolo di Project manager in un'azienda di consulenza per le politiche europee, decide di cambiare rotta, di mollare quel ruolo e di dedicarsi completamente alla sua più grande passione: la cucina. Dopo un lungo percorso in cui impara il mestiere dello chef dalla sua città, al freddo della Russia fino al sole dei Caraibi per poi ritornare in Sardegna, Marcello realizza il suo grande sogno di diventare Chef, dopo aver approfondito la conoscenza di culture e cucine diverse da quella italiana, sviluppando uno stile di cucina sincretico e innovativo capace di azzardare nuove armonie di sapori ed elementi. Dal 2016 approda come executive chef, presso il ristorante Frontemare a Quartu S.Elena, svolgendo anche il ruolo di personal chef, curando anche i menù di nuovi ristoranti che gli danno modo di esprimere la sua filosofia in cucina: piatti leggeri e innovativi rispecchiano la tradizione della sua terra. Dal 2015, collabora attivamente al progetto Inveritas Academy "Rotte del Gusto della Sardegna" nato per tracciare dei percorsi ideali capaci di coniugare la creatività della ricerca enogastronomica con i fondamenti antropologici di territori, comunità e cultura.

Fabrizio Cara, 28 anni si definisce uno Chef estroverso, eclettico e innovativo ma senza dimenticare le origini della sana cucina mediterranea. Nonostante la giovane età, sono già 12 anni passati tra i fornelli, una passione che è cresciuta con lui, un'infanzia trascorsa tra essenze e profumi che hanno poi determinato la sua professione. Al suo attivo dopo il diploma all'Istituto Alberghiero Antonio Gramsci un' esperienza a Londra e Livigno, ritorna in Sardegna incominciando la sua esperienza in due noti ristoranti Cagliaritani, Luigi Pomata e il Corsaro, qua affina le tecniche di cucina grazie alla collaborazione dei suoi due Chef. Ama la correttezza e la precisione. Persona rigida e professionale sul lavoro, socievole e scherzosa nella vita privata.

Questi i nomi di tutte le aziende presenti per "Chef per una notte" sabato 25 febbraio presso la Villa del Mas ad Elmas: Azienda Agricola Silvia Mandas, Azienda Agrobiologica Monte Margiani, Caseificio Volpe Ruja, Kilometro Zero (lumaca), Az. Agr. Biocoltivo, Le uova del podere di Irene, Gli OrtistOrti AgriCultura Sinergica, Sico s.s. Agricola, L' ARNIA di Simone Spolitu, Az. Agricola La Gaetana, AIAIU, Liquorificio Collu, La pasta di Nonna Luisa, I Germani, Zafferano Riu sa Murta.