Informativa

Per migliorare il nostro servizio, la tua esperienza di navigazione e la fruizione pubblicitaria questo sito web utilizza i cookie (proprietari e di terze parti). Per maggiori informazioni (ad esempio su come disabilitarli) leggi la nostra Cookies Policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.

OK X
Globalist:
stop


TERRITORIO

'Mese dei Diritti Umani' torna ad Assemini

Inaugura la mostra Pazzi per il fumetto, rassegna di storie a fumetti dedicate alle persone che vivono la sofferenza mentale e la disabilità.

Redazione
martedì 6 dicembre 2016 13:41

Il 9 dicembre il "Mese dei Diritti Umani" torna ad Assemini Assemini inaugura la mostra Pazzi per il fumetto rassegna di storie a fumetti dedicate alle persone che vivono la sofferenza mentale e la disabilità.

Il Comune di Assemini, insieme alla cooperativa sociale Il Giardino di Clara e lo studio editoriale Typos, organizza un evento dedicato alle persone che vivono l'esperienza della disabilità e della sofferenza mentale. Si parte sabato 9 dicembre 2016 alle ore 17:00 presso il Vecchio Municipio di Assemini, dove verrà inaugurata la mostra "Pazzi per il fumetto": una rassegna di storie a fumetti che dal 2012 raccoglie i lavori di autori esordienti e professionisti, chiamati a cimentarsi con il delicato tema del disagio mentale e fisico.

La campagna di sensibilizzazione proposta dal comitato delle organizzazioni aderenti al Mese dei Diritti Umani, approda per la seconda volta ad Assemini con la sua quinta edizione. Il Mese dei Diritti Umani: un mese di iniziative rivolte al rispetto e alla conoscenza dei diritti inviolabili delle persone. Una campagna di sensibilizzazione che dal 2012 si pone l'obiettivo di coinvolgere tutti i cittadini, attraverso il mondo della cultura, della conoscenza e dell'arte, sul tema dei diritti umani.

La mostra, in collaborazione con il Centro Internazionale del Fumetto, la libreria Edumundo e con la 7^ edizione del Festival NUES "Sulle ali dell'immaginario", sarà accompagnata dalle foto dell'Associazione Sarda per l'Attuazione della Riforma Psichiatrica sull'ex manicomio di Cagliari. Durante la serata interverranno Lorella Costa del Centro internazionale del Fumetto, il sociologo Daniele Pulino, la psichiatra Giovanna Del Giudice, Jessica Mostalino, vice sindaco di Assemini e assessore alla cultura e Gisella Trincas, presidente dell'UNASAM; coordinerà il dibattito Roberto Loddo, presidente della cooperativa sociale "Il Giardino di Clara".

Al termine della serata sarà proiettato il documentario del regista sardo Enrico Pitzianti, "Roba da matti". Il film racconta la vera storia di Casamatta, una struttura che ospita otto persone in cura presso i Centri di Salute Mentale di Cagliari, che si ritrovano improvvisamente a dover cercare un nuovo tetto. La mostra Pazzi per il Fumetto sarà visibile dal 9 al 15 dicembre, dalle ore 16:00 alle ore 19:00, presso il Vecchio Municipio in Piazza San Pietro ad Assemini.