Informativa

Per migliorare il nostro servizio, la tua esperienza di navigazione e la fruizione pubblicitaria questo sito web utilizza i cookie (proprietari e di terze parti). Per maggiori informazioni (ad esempio su come disabilitarli) leggi la nostra Cookies Policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.

OK X
Globalist:
stop


POLITICA

A Quartu una tavola rotonda sulla parità di genere

Venerdì 25 Novembre ore 18:00 presso Sala Affreschi dell'Ex Convento dei Cappuccini di via Brigata Sassari - Quartu Sant'Elena

Redazione
venerdì 25 novembre 2016 08:01

"Nuovi percorsi per una cultura di genere. Traiettorie giuridiche, psicologiche, politiche e culturali" è il titolo dato alla tavola rotonda sul tema della parità di genere che questa sera a Quartu Sant'Elena vedrà riunite 4 donne (Marina del Zompo, Fiorella Pilato, Anna Maria Busia, Susi Ronchi) che si sono distinte nella società, ciascuna con nel proprio ambito professionale, sociale e politico. Aprirà i lavori il sindaco Stefano Delunas. A moderare la tavola rotonda Veronica Matta e Claudia Sarritzu.

Marina Del Zompo

Psicologa e Psicoterapeuta, Assessora a Salute, Servizi Socio-Sanitari e Socio-Assistenziali e Qualità della Vita di Quartu Sant'Elena, Responsabile Regionale Pari Opportunità di Centro Democratico Sardegna. Parlerà della violenza di genere come patologia relazionale e dei relativi costi sociali ed economici.

Fiorella Pilato

E'stata la prima magistrata sarda ad essere eletta nel CSM Parlerà dell'ingresso delle donne in Magistratura e delle Madri Costituenti

Anna Maria Busia

Avvocata, Consigliera nel xv Consiglio Regionale Sardo, Responsabile nazionale per la Giustizia del Centro Democratico. Parlerà della Proposta di legge alla Camera dei Deputati (primo firmatario On. Roberto Capelli) e al Senato(primo firmatario Sen. Luciano Uras) "in favore degli orfani di crimini domestici" da lei redatta.

Susi Ronchi

Giornalista, prima donna a seguire stabilmente la politica nel telegiornale regionale della Rai. Componente dell'associazione GiULiA giornaliste. Parlerà del linguaggio di genere nei media

 
Connetti
Utente:

Password: