Informativa

Per migliorare il nostro servizio, la tua esperienza di navigazione e la fruizione pubblicitaria questo sito web utilizza i cookie (proprietari e di terze parti). Per maggiori informazioni (ad esempio su come disabilitarli) leggi la nostra Cookies Policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.

OK X
Globalist:
stop


ATTUALITA'

Prosegue a Cagliari il festival Nues

Fumetti e cartoni nel Mediterraneo VII Festival Internazionale 'Sulle ali dell'immaginario'

Redazione
mercoledì 26 ottobre 2016 18:12

Nuovo appuntamento a Cagliari sull'immaginario angelico legato alla città capoluogo, per la settima edizione di Nues. Sabato mattina (29 ottobre) il festival internazionale dei fumetti e dei cartoni nel Mediterraneo propone l'iniziativa dal titolo "Le vie degli Angeli", un itinerario urbano dedicato alla figura dell'angelo a cura di Rossana Corti, per la XIII Giornata Nazionale del Trekking Urbano dedicata al Giubileo della Misericordia.

Il percorso, della durata di circa due ore e mezzo - al quale è possibile partecipare con prenotazione alla mail festivalnues@centrointernazionalefumetto.it o al numero telefonico 377 411 20 33 - prende il via alle 9.30 dal piazzale della Cittadella dei Musei per una visita alla Pinacoteca Nazionale (con ingresso al costo di 3 euro).

Quella presso la struttura museale in piazza Arsenale è la prima di otto tappe all'interno della città di Cagliari - tra luoghi di culto, musei, monumenti ed edifici storici - per una (ri)scoperta della figura dell'Angelo, archetipo comune a differenti culture. Il percorso si conclude al Palazzo Civico (in via Roma 145), per ammirare l'enorme angelo di bronzo che s'innalza all'angolo tra la via Crispi e il Largo Carlo Felice e per visitare il Gabinetto del Sindaco di Cagliari, dove si trovano due opere angeliche: la tavola con i due Arcangeli Michele e Raffaele, proveniente dalla perduta "Porta dell'Angelo" di Stampace, e la grandiosa tela realizzata da Giovanni Marghinotti.

Previste fermate in altri luoghi dei quartiere storici di Castello e Stampace: nel sito presunto della Porta dell'Angelo, dinanzi a Piazza Yenne; alla Porta e Torre di San Michele Arcangelo o dello Sperone o degli Alberti, che collega via Ospedale a via Portoscalas; nella Chiesa di San Michele realizzata dall'ordine religioso dei Gesuiti intorno alla metà del Seicento in stile Barocco; nella Chiesa di Sant'Efisio Martire dove, dal 1655, il primo maggio viene celebrata la Festa intitolata al Santo Patrono (insieme a San Saturnino ) di Cagliari e di Capoterra; il sito della perduta Chiesa di San Giorgio vescovo e quello dell'ex Chiesa conventuale di San Francesco d'Assisi, entrambi a Stampace.

Dopo una pausa di tre settimane, il festival Nues riprenderà il suo cammino "Sulle ali dell'immaginario", tema portante di quest'edizione, a novembre con l'avvio, il 18 e il 19, della sezione Mediterraneo_Immaginario.

Nella prima giornata - venerdì 18 novembre - la mattina dalle 10 alle 13 nell'Aula Magna della Facoltà di Studi Umanistici (in via Is Mirrionis 1) è in programma il seminario "Linguaggi e immaginario tra Europa e Africa: il fumetto mediterraneo tra differenti culture", realizzato in collaborazione con Facoltà di Studi Umanistici, Dipartimento di Filologia, Letteratura, Linguistica dell'Università di Cagliari. Intervengono, moderati dal direttore artistico di Nues Bepi Vigna, Mehdi Zouak, il direttore dell'Istituto Nazionale delle Belle Arti di Tetouan (Istitut National des Beaux-arts INBA), il direttore artistico del Forum International de la Bande Dessinée di Tétouan Said Nali, lo sceneggiatore e critico francese Christophe Caissiau-Haurie, Angel de la Calle, autore di fumetti e organizzatore della "Semana Negra" di Gijon.

La sera, dalle 18 alle 20, alla MeM (in via Mameli 164) di nuovo spazio alla scena fumettistica marocchina con un secondo intervento di Said Nali e a Christophe Caissiau-Haurie, per la presentazione del libro "Madame Livingstone. Congo, la Grande Guerre" (Editions Glenat - 2014).

Sabato 19 novembre si resta alla MeM per una giornata nella quale si registrano delle variazioni rispetto al programma annunciato in precedenza. È annullato il forum della mattina "Nuvole mediterranee. Italia, Spagna e Grecia: affinità e differenze nell'immaginario fumettistico" per una sopraggiunta indisponibilità dei fumettisti Max e Panagiotis Mitsobonos. La sera, dalle 18 alle 20, sono in calendario due incontri: il primo è con Angel de la Calle che in anteprima europea presenta il fumetto "Ritratti di anime morte" (001 Edizioni); il secondo è con una nuova ospite del festival: l'autrice spagnola Laura Pérez Vernetti, che interviene sul suo fumetto "Il caso Majakovskij" (Coconino Press). Moderatore della serata Bepi Vigna, con la partecipazione dell'editore Antonio Scuzzarella.

Aggiornamenti, notizie e immagini dei vari appuntamenti e ospiti della settima edizione di Nues sono disponibili nel sito del Centro internazionale del fumetto (www.centrointernazionalefumetto.it), nella pagina facebook del festival (www.facebook.com/FestivalNues) e tramite un'apposita applicazione che si può scaricare all'indirizzo onelink.to/festivalnues.

Centro Internazionale del Fumetto www.centrointernazionalefumetto.it festivalnues@centrointernazionalefumetto.it onelink.to/festivalnues tel. 377 41 12 033

 
Connetti
Utente:

Password: