Informativa

Per migliorare il nostro servizio, la tua esperienza di navigazione e la fruizione pubblicitaria questo sito web utilizza i cookie (proprietari e di terze parti). Per maggiori informazioni (ad esempio su come disabilitarli) leggi la nostra Cookies Policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.

OK X
Globalist:
stop


VIDEO

Tormentoni estivi, ecco i 5 grandi successi globali di quest'anno

Omi,con la sua 'Cheerleader' ha conquistato mezzo mondo, ma ci sono altri grandi successi che hanno lasciato una traccia indelebile sull'estate 2015.

Redazione1
lunedì 10 agosto 2015 12:03

Tropical, bollywood, hispanico, purché si balli. Riportiamo un articolo dell'Ansa firmato da Federico Pucci che ha selezionato i più grandi successi di questa stagione. Ecco quali sono i tormentoni estivi internazionali che hanno spopolato in radio e su you tube.


Se il trionfatore globale delle classifiche estive è ormai senza dubbio il giamaicano Omi, che con la sua 'Cheerleader' ha conquistato mezzo mondo andando oltre i confini del reggae e della dance, almeno altri 5 grandi successi hanno lasciato una traccia indelebile sull'estate 2015, molti caratterizzati dalla fusion come concetto musicale di ritmi non univoci, sound con echi diversi, mix bollywoodiani, tropicali, hispanici.

Lean On

Due volte disco di platino in Italia, il singolo è stato un successo mondiale che ha unito le classifiche internazionali come ha saputo fare solo Omi. Il brano realizzato da Major Lazer (il gruppo creato dal dj e producer americano Diplo) con DJ Snake e la cantante danese MØ ha sfondato in mercati di ogni provenienza, dalla Cina agli Stati Uniti, dall'Europa all'Australia. Il video di 'Lean On' , con la dance mescolata ai ritmi indiani, peraltro è quello che ha ottenuto più views fra tutti i candidati a tormentone del 2015 (357 milioni) e il brano risulta al momento il più ascoltato su Spotify con oltre due milioni e mezzo di riproduzioni quotidiane. Tra i motivi del successo la ballabilità senza dubbio.

El Perdon


Assoluta dominatrice delle classifiche di vendite e streaming in Italia, la canzone di Nicky Jam e Enrique Iglesias ha diviso il mondo a metà: attualmente al numero 1 anche in Svizzera, Portogallo e Paesi Bassi, dopo aver raggiunto più orecchie possibili anche in Francia, Spagna e Belgio in mercati importanti come gli Stati Uniti, la Germania e il Regno Unito non ha sfondato. Il miracolo di unire tutto il mondo sotto il suono latino che Iglesias aveva ottenuto la scorsa estate con il tormentone 'Bailando', quest'anno è riuscito solo in parte.

Can't Feel My Face

Discorso quasi opposto merita il singolo lanciato a giugno dal canadese di origini etiopi The Weeknd. Le prime posizioni in Italia sono ancora lontane (10/a in airplay EarOne e 27/a in FIMI Top Digital) per il brano che anticipa il terzo atteso album dell'ideale successore di Michael Jackson. La canzone si sta rivelando un tormentone negli Stati Uniti, dove è secondo nella Billboard Hot 100 e dove il suo successo virale si sta diffondendo fra la performance in lip-synch di Tom Cruise nello show di Jimmy Fallon e la prossima esecuzione live agli MTV Video Music Awards. Ma proprio l'arrivo del nuovo disco a fine agosto con i suoi ospiti di lusso (Ed Sheeran e Lana Del Rey) potrebbe provocare un'ondata di popolarità anche fuori dai confini americani per una canzone che è già la terza più ascoltata al mondo su Spotify.

Want To Want Me

Tormentone incompiuto, il singolo di Jason Derulo ha spopolato in tutti i mercati, dall'America all'Italia, ma non è mai riuscito a scalzare dalla vetta della classifica i suoi diretti avversari. Il brano si è però distinto per una qualità pop retro in stile anni '80 che non ha avuto altri esempi quest'estate e con 'See You Again' di Wiz Khalifa si sta rivelando una vera mezzofondista dell'estate: inossidabile e memorabile, ma non abbastanza forte da vincere nello sprint di luglio e agosto.

Tropical House


Sono stati diversi i brani che quest'estate hanno presidiato le classifiche di mezzo mondo seguendo i dettami della Tropical House, il genere di dance a misura d'uomo ideato poco più di un anno fa dal dj australiano Thomas Jack, e affermatosi come vero marchio di fabbrica dell'estate 2015. Fra i campioni estivi di questo stile ci sono stati il tedesco Robin Schulz con i singoli 'Headlights' e la nuova 'Sugar' (attualmente al secondo posto in Germania) e il norvegese Kygo con 'Firestone' e 'Stole The Show' (attualmente al primo posto fra i singoli in Francia). Ma se questi dj hanno faticato a mettersi in mostra nell'impenetrabile mercato statunitense, a conquistare il mercato principe della discografia mondiale ci ha pensato il tedesco Felix Jaehn proprio con il suo remix di Omi che ha portato 'Cheerleader' in vetta alle classifiche: il 20enne dj e producer di Amburgo potrebbe togliersi ancora qualche soddisfazione con il suo ultimo remix 'Ain't Nobody (Loves Me Better)' featuring Jasmine Thompson che ha già ottenuto il primo posto in Germania ed è stato certificato disco d'oro in Italia.

 
Connetti
Utente:

Password: